Pd, anche a Gela si vota su Lombardo

Nuovo referendum dopo Enna e Caltagirone ma il partito locale si spacca. La consultazione è cominciata oggi e si concluderà domani alle 21

GELA. Dopo Enna e Caltagirone, anche a Gela (Cl) il Pd ha indetto un referendum per verificare il gradimento della base rispetto al sostegno del partito al governo di Raffaele Lombardo. Alla consultazione, che é cominciata oggi e si concluderà domani alle 21, va uno dei due circoli di Gela, quello di 'Caposoprano', che fa riferimento al deputato regionale Miguel Donegani.    
L'altra sezione ufficiale del PD, il 'Circolo Gela Centro', vicino al deputato regionale Calogero Speziale, non partecipa, così come non è interessato all'iniziativa, (anzi, contrario, come Speziale) il parlamentare europeo Rosario Crocetta, presidente provinciale del Pd a Caltanissetta, e gli amici del suo circolo politico-culturale "Sviluppo & Legalità".    
Ma Donegani, contrario ad appoggiare la giunta Lombardo, non chiama questo appuntamento alle urne "referendum" ma semplice "consultazione democratica degli iscritti".   
Malgrado le diffide degli organismi del Pd, sms a firma Donegani sono pervenuti a centinaia di iscritti al partito. Questo il testo: "Oggi pomeriggio e domani, dalle 9 alle 21, presso il circolo Caposorpano, vieni ad esprimere con il tuo voto il sì o il no alle consultazioni se proseguire questo sostegno al governo Lombardo".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati