Traffico illegale di farmaci, blitz in tutta Italia

E' di otto arresti e 27 denunce il bilancio dell'operazione portata avanti dal Nas dei carabinieri. Sequestrate 20 mila compresse nei primi 10 giorni del 2011

ROMA. Nell'ambito di un'operazione dei carabinieri dei Nas contro la vendita di farmaci illegali sono stati effettuati otto arresti, denunciate 27 persone e sequestrate ben 20mila compresse nei soli primi dieci giorni dell'anno.
L'azione è stata fatta con particolare attenzione alle sostanze anoressizzanti, anabolizzanti e stupefacenti. In tale settore, da ultimo, si è pure chiusa chiuso l'operazione 'profumo di droga' che ha visto i Nas sgominare un sodalizio criminale dedito al traffico internazionale di sostanze stupefacenti (le c.d. 'smart drugs') arrestando 7 persone, effettuando 122 perquisizioni presso locali commerciali tipo e sequestrando la ditta 'Tessier-Ashpool S.r.l.' di Peschiera Borromeo (Mi).
Il 2011 si è aperto con altre importanti operazioni dei carabinieri dei Nas nel comparto farmaceutico. In particolare: - i Carabinieri del Nas di Ancona, nell'ambito di un'attività di indagine antidoping coordinata dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Fermo, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, la titolare di una farmacia del fermano, responsabile di aver reperito farmaci ad azione anabolizzante, vendendoli ad un soggetto della provincia di Macerata, anch'egli arrestato. I 2 sono stati fermati nei pressi del casello autostradale di Porto San Giorgio (AP), dove avevano un appuntamento. Le perquisizioni effettuate presso farmacia e le abitazioni degli arrestati hanno permesso di trovare e sequestrare circa 300 fiale e compresse di farmaci anabolizzanti nonché diverse confezioni di farmaci illecitamente privati della fustella.
Altre 6 perquisizioni effettuate presso locali commerciali e abitazioni di altri 3 soggetti coinvolti nell' indagine hanno consentito di rinvenire altre 265 fiale e compresse di anabolizzanti, di cui 10 di provenienza estera, mentre il Nas di Alessandria, attivato dalle segnalazioni giunte da alcuni farmacisti di quel centro, ha individuato 4 persone che utilizzando ricette mediche falsificate cercavano di acquistare specialità medicinali ad effetto stupefacente. Anche in questo caso sono scattate le manette ai polsi dei responsabili.
Il Nas di Roma ha invece individuato un medico chirurgo che prescriveva abusivamente farmaci ad effetto stupefacente ed anoressizzante (fendimetrazina e clorazepato di potassio) a soggetti che non riunivano i requisiti fisici imposti dalla normativa e senza sottoporli ad alcuna visita medica; tale professionista cedeva pure numerose prescrizioni di tali farmaci ad una disoccupata della provincia di Pavia, che a sua volta li metteva in commercio sul mercato on-line unitamente a falsi integratori contenenti sibutramina (farmaco anoressizzante di cui è vietata la distribuzione) importati clandestinamente da Paesi extracomunitari. I 2 soggetti, su disposizione dell'A.G., sono stati posti agli arresti domiciliari: le perquisizioni a loro carico hanno consentito di rinvenire e sequestrare 600 farmaci illegali. Infine, negli scali aerei del paese, sono stati sequestrati in tutto oltre 20.000 compresse ad effetto dopante: 24 le denunce.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati