Abuso d'ufficio, a giudizio sindaco di Pozzallo

Avrebbero affidato un appalto senza espletare la gara. L'accusa anche per alcuni componenti della giunta

MODICA. Il procuratore di Modica, Francesco Puleio, ha chiesto il rinvio a giudizio per il sindaco di Pozzallo, Giuseppe Sulsenti, e alcuni componenti della giunta
municipale, Giuseppe Amore, Angelo Avveduto, Luca Ballatore, Vincenzo Ruta, Attilio Sigona e Salvatore Ucciardo. Tutti sono accusati di tentativo di abuso d'ufficio in concorso per aver firmato la delibera che affidava i lavori delle "opere di difesa costiera" alla impresa di Corrado Calvo per un importo superiore a ventimila euro senza varare una gara d'appalto.
La richiesta di rinvio a giudizio è stata emessa, oltre che a carico di Calvo, beneficiario della delibera e appartenente allo stesso partito di Sulsenti, anche per Giovanni Gambuzza come dirigente dell'ufficio tecnico del Comune di Pozzallo e Giorgio Morana Roccasalvo dipendente dello stesso ufficio. La delibera affidava l'esecuzione dei lavori alla ditta di Calvo per un importo di 109.508 euro. Il provvedimento comunale fu poi bloccato dalla consulta degli Ordini degli Ingegneri della Sicilia che ne ha evidenziato l'illegittimità. L'udienza preliminare è stata fissata per il prossimo 7 luglio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati