Palermo, quella strada amata da coppiette e piromani

Egregio direttore, vorrei segnalare questo caso che sono costretto ogni giorno ad osservare. Un paio di anni fa, per realizzare la piazzetta alla fine di via Guido Rossa (Bonagia), è stata chiusa o per meglio dire , tranciata, in modo definitivo la vecchia stradina (Via Giuseppe Rumore) facendone praticamente un vicolo cieco.
Questa situazione ha praticamente consegnato la suddetta stradina alle coppiette, che consumano in modo veloce i loro rapporti "amorosi", ai drogati che continuamente vengono a "bucarsi" e ai piccoli malviventi, che vivono di furti d'auto che una volta smontate, incendiano creando una situazione reale di pericolo, essendo anche nelle vicinanze la presenza della fermata degli autobus che sempre per la stradina chiusa, è difficile da raggiungere per gli abitanti del lato opposto delle piazzetta.
Tutto questo avviene sotto ai nostri occhi. Considerando che la suddetta stradina confinerà a sinistra, con quello che probabilmente sarà un parco verde dove portare i nostri figli e, a destra con la scuola media Piersanti Mattarella di Bonagia e volendo essere anche propositivi, per eliminare del tutto questo problema, sarebbe opportuno che, allo sbocco della stradina nella piazzetta venisse aperto un varco, anche pedonale, in modo da consentire alle persone che  abitano nelle vicinanze di poter percorrere nuovamente il tratto di strada in questione, che è ancora dotata di illuminazione pubblica, in modo da renderla nuovamente "viva" ed evitare il "cimitero" che invece si è creato.





Angelo Filippone, Palermo

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati