Turismo, le Province siciliane alla Bit di Milano

PALERMO. L'Unione regionale province siciliane (Urps), su proposta del proprio presidente, Giovanni Avanti, ha deciso la presenza delle nove province siciliane alla prossima Borsa internazionale del turismo di Milano (17-20 febbraio). "L'annunciata assenza della Regione siciliana, comunicata dal presidente Lombardo e dall'assessore Tranchida - spiega Avanti - ha creato non poche preoccupazioni agli operatori turistici ed alle categorie produttive del territorio che vedevano nella Regione un punto di riferimento. Già l'esperienza dello scorso anno aveva generato in tutti noi presidenti di provincia il convincimento della necessità di un'azione congiunta dei territori per rilanciare il settore del turismo e creare un nuovo modello da esportare anche a livello internazionale". "Oggi, anche rispondendo alle esigenze del tessuto produttivo - aggiunge - abbiamo deciso di rilanciare, presentando alla Bit i nostri territori attraverso un progetto unico che intende proporre una sfida in campo nazionale ed internazionale, puntando sulla qualità e sull'originalità dell'offerta. La Bit di Milano rappresenta un'opportunità per mostrare un'altra Sicilia, i nostri capoluoghi, il nostro patrimonio storico, artistico e culturale". L'Unione delle Province siciliane svolgerà il ruolo di coordinamento del progetto che verrà messo a punto attraverso un tavolo tecnico permanente e che sarà illustrato alla stampa entro la fine del mese di gennaio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati