Palermo a Verona in emergenza

Goian non gioca, Pastore probabilmente a riposo dopo la botta alla caviglia. Miccoli dovrebbe farcela. Rossi potrebbe tornare al modulo con due punte

PALERMO. Emergenza a Verona. Goian non gioca, dunque tornerà titolare Muñoz. Miccoli dovrebbe farcela, Pastore più no che sì. Dunque Rossi ha due opzioni: Kasami dall’inizio al posto di Pastore oppure il ritorno alle due punte, con Maccarone e Miccoli davanti e Ilicic unico trequartista. Fino a ieri il tecnico sembrava non volere rinunciare all’«albero di Natale» ma l’ipotesi di una squadra più offensiva è lentamente maturata. La vittoria contro la Sampdoria ha lasciato un paio di «ricordini» al Palermo e quest’oggi al «Bentegodi» Rossi dovrà rinunciare con molte probabilità al fantasista argentino, che anche ieri ha lavorato solo in palestra. La botta di giovedì sera alla caviglia non fa più male, ma non s’è completamente riassorbita e la scelta di lasciare fuori Pastore potrebbe essere anche funzionale alla volontà di averlo al meglio mercoledì in Coppa Italia, ancora contro il Chievo.
In settantadue ore il Palermo chiede alla squadra veronese due risposte importanti ed è difficile stabilire quale delle due partite conti maggiormente. Diciamo che mercoledì sarà una gara senza appello: dentro o fuori. Ai quarti di finale contro il Parma (sempre al «Barbera») o a casa. Mentre nulla oggi sarà definitivo. Il Palermo ha la possibilità di chiudere il girone di andata a trentatré punti e di tornare in zona Champions perché di sera c’è lo scontro diretto tra Napoli e Juve, ma con tutto il girone di ritorno davanti il risultato odierno sarà in ogni caso interlocutorio. Questa considerazione potrebbe appunto convincere Rossi a non rischiare Pastore in una gara anche dai connotati tattici diversi da quella di mercoledì prossimo. Oggi il Palermo può aspettare e ripartire, mercoledì dovrà cercare di fare la partita. E poi le recenti vicende hanno dimostrato che Pastore per essere decisivo deve stare bene fisicamente, il suo dinamismo non gli consente mezze misure sul piano atletico.
L'articolo completo sul Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati