Rossi va a Verona col dubbio Miccoli

Il tecnico del Palermo deve fare i conti con gli infortuni in vista della gara di domani col Chievo. Out Goian, in forse anche Pastore. Maccarone favorito su Miccoli non ancora al meglio dopo l'infortunio con la Samp.

PALERMO. Se Delio Rossi scioglie i suoi ultimi dubbi di formazione ogni notte che precede le partite, allora c’è da stare certi che le condizioni di Miccoli toglieranno stanotte il sonno al tecnico rosanero. Lo stato fisico preoccupa Rossi alla vigilia della trasferta al Bentegodi di Verona col Chievo. Sono tanti gli indizi, però, che fanno credere che il capitano rosanero partirà dalla panchina domani. Prima di tutto nella rifinitura di stamattina il Romario del Salento non ha partecipato alla partitella in famiglia e ha corso a bordo campo, dopo il risentimento al polpaccio di appena due giorni fa nel corso della gara con la Sampdoria. L’impegno ravvicinato e il fatto di andare giocare contro una squadra fisica e fallosa e per di più sul campo più disastrato della Serie A nel periodo invernale potrebbero convincere Rossi a non rischiare dall’inizio il suo capitano, affidando il peso dell’attacco a Maccarone, e magari tenendo Miccoli come arma a partita in corso. «Miccoli? Dovrò tenere conto di queste situazioni», si è limitato oggi a dire Rossi nel corso della conferenza stampa di Boccadifalco. Ma non è solo Miccoli a preoccupare. Sicuro, infatti, il forfait di Goian. Per il difensore rumeno è stato riscontrato un ematoma e una distrazione muscolare al gemello mediale del polpaccio sinistro. E come se non bastasse tiene in ansia anche Pastore uscito con un ginocchio mal concio dopo la gara con i blucerchiati. Anche il Flaco non ha preso oggi parte alla partitella, ma dovrebbe farcela. Al suo posto oggi Rossi ha provato Kasami. Questo, dunque, il bollettino medico in casa rosa alla vigilia del doppio scontro col Chievo tra campionato e Coppa Italia nel giro di tre giorni. «Avere a che fare con tutti questi piccoli inconvenienti causati da guai fisici è la cosa che mi spiace di più», ha commentato Rossi, che ha, infine, analizzato la gara di domani. «Giocheremo in un brutto campo e sarà un partita molto fisica. Abbiamo tenuto conto di quelle che sono le caratteristiche del Chievo. Io, però, non ho giocatori fisici e quindi non posso stravolgere l’atteggiamento della squadra e mettermi sulla stessa linea del Chievo che gioca un calcio basato sulla fisicità».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati