Catania, omicidio imprenditore: ergastolo per un boss

CATANIA. Il boss catanese Alfio Laudani è stato condannato all'ergastolo dalla terza sezione della Corte d'assise d'appello di Catania perché accusato di essere il mandante dell'omicidio dell'imprenditore edile Carmelo Rizzo, 45 anni, ucciso il 24 febbraio del 1997 a San Giovanni la Punta da sicari del clan Laudani, omicidio per il quale in primo grado era stato assolto.    I giudici hanno confermato per lui la condanna all'ergastolo inflitta in primo grado quale mandante di altri sei omicidi, quello di Giovanni Castiglia, Salvatore Messina, Alfio Savoca, Salvatore Pellegrino Prattella, Pasquale Salvatore Magrì e Gaetano Atanasio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati