Tg1: dati forniti dalla commissione d'inchiesta

Lo precisa la direzione della testata, in replica alle critiche dell'assessore regionale per la salute, Massimo Russo

ROMA. Il servizio del Tg1 di ieri sera sulla sanità in Sicilia ha riportati numeri forniti dalla commissione parlamentare d'inchiesta sugli errori sanitari e sulle cause dei disavanzi sanitari regionali: a precisarlo è la direzione della testata, in replica alle critiche dell'assessore regionale per la salute Massimo Russo.
«Sugli sprechi della Regione siciliana - afferma in una nota la direzione del Tg1 - esiste ormai una consolidata pubblicistica, se non addirittura una letteratura e anche alcuni quotidiani nazionali si stanno occupando dettagliatamente di queste vicende. Compito del servizio pubblico è anche quello di evidenziare criticità nella gestione degli enti amministrativi territoriali. I numeri sulla malasanità sono stati forniti dalla Commissione parlamentare d'inchiesta sugli errori sanitari e sulle cause dei disavanzi sanitari regionali, che in quanto organo ufficiale del Parlamento italiano, costituito con norma, é da ritenersi fonte autorevole. Eventuali rilievi e correzioni vanno eventualmente contestati alla commissione parlamentare e non al Tg1 che come gli altri organi d'informazione si limita a riportarli».
«Inoltre, il dato secondo cui l'amministrazione siciliana abbia, a fronte di prestazioni meno efficienti, più addetti di altre regioni come la Lombardia e l'Emilia Romagna - conclude la direzione del Tg1 - costituisce una verità contenuta in decine di atti statistici ufficiali».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati