Andelkovic e Kurtic: "Ilicic e Bacinovic due esempi da seguire"

Presentati due nuovi arrivi per il Palermo. Ancora un difensore e un centrocampista dalla Slovenia per seguire le orme dei connazionali che li hanno preceduti. Obiettivo comune: la Champions

PALERMO. L’obiettivo comune per Sinisa Andelkovic, classe 1986, e Jasmin Kurtic, classe 1989, è seguire le orme di chi li ha preceduti appena di cinque mesi scarsi, ovvero Josip Ilicic e Armin Bacinovic. Andelkovic, difensore centrale, e Kurtic centrocampista, sono stati presentati oggi pomeriggio a Boccadifalco i due nuovi acquisti del Palermo. Con loro la società rosanero dimostra di credere ancora molto sulla pista slovena, dopo le piacevoli sorprese rappresentate in estate da Ilicic e Bacinovic. La speranza per i due nuovi sloveni, anche Andelkovic proviene dal Maribor, mentre Kurtic dall’Hit Gorica, è quella inserirsi con successo come hanno fatto i due connazionali, per i quali i due nuovi arrivi mostrano grande gratitudine. «Si può dire che Ilicic e Bacinovic con le loro prestazioni hanno aperto la strada per Palermo a noi due . La loro parola, inoltre, ha influito molto per il mio trasferimento. Loro sono esplosi subito e io spero, invece, alla prima occasione di dimostrare quanto valgo e dare il mio contributo al Palermo», ha spiegato Andelkovic, che ha anche ammesso di essere venuto a conoscenza dell’interesse dei rosanero a fine novembre. Kurtic ha, invece, spiegato la sua collocazione tattica, che fa di lui un centrocampista duttile, come ha chiarito anche il vice presidente del Palermo, Guglielmo Miccichè, intervenuto alla presentazione. «Ho giocato in tutti i ruoli di centrocampo, come mediano di rottura. Ma posso adattarmi bene anche come centrocampista centrale per impostare il gioco». Lo stesso Kurtic ha parlato del primo impatto che hanno avuto lui e Andelkovic con mister Rossi. «Il mister ci ha detto che dobbiamo conquistarci la maglia e per farlo anche a noi ha ripetuto le sue tre parole magiche: lavoro, lavoro e ancora lavoro». L’obiettivo personale per i due nuovi acquisti è quello di sfondare in maglia rosa. Nessun dubbio neanche sugli obiettivi di squadra. Nessuno dei due ha mostrato, infatti, timore a pronunciare la parola Champions. «Ogni giocatore qui ha lo scopo di arrivare in Champions League. Noi faremo altrettanto per raggiungere questo scopo», ha dichiarato Andelkovic. Gli fa eco Kurtic. «Ho seguito il Palermo nelle gare di Europa League e credo sia stato sfortunato. Penso possa arrivare tranquillamente in zona Champions» maglia numero 66 centrale difensivo. I due giocatori sono arrivati a Palermo lo scorso 27 dicembre. In questi primi giorni palermitani a fare da Cicerone ai due è stato Ilicic. Andelkovic e Kurtic si sono uniti nei ringraziamenti al numero 72 rosanero, che per l’occasione ha seguito la conferenza stampa dei suoi connazionali seduto assieme ai giornalisti presenti. «Josip in questi primi giorni è stato fondamentale. Ci ha fatto girare un po’ la città», ha detto Andelkovic. «Ilicic ci ha aiutato tanto e spero possa ancora darci una mano nella fase di ambientamento», ha, invece spiegato Kurtic. Chiusura sulla scelta dei numeri di maglia. L’ex difensore del Maribor ha scelto il 66, mentre Kurtic il 77. «Nel Maribor – ha spiegato Andelkovic –il 66 mi ha portato fortuna e ho voluto portarlo anche qui». Più sentimentali, invece, le motivazioni che hanno spinto Kurtic. «Il 7 maggio è il compleanno della mia ragazza e un 27 maggio ci siamo conosciuti. Insomma – ha continuato Kurtic - il numero 7 ricorre spesso nel nostro amore». 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati