Stragi del sabato, a Gela un manifesto voluto dai parenti di una vittima

Il cartellone riproduce l'immagine di Salvatore Costarelli, 24 anni, morto lo scorso Capodanno. Lo ha realizzato la famiglia per responsabilizzare, soprattutto i giovani, ad un uso moderato dell'alcol e a una guida prudente

GELA. Un singolare manifesto contro le stragi del sabato sera e contro le festività in genere è stato affisso, stamani, nelle principali vie di Gela (CL).
Riproduce l'immagine ingrandita di un giovane gelese, Salvatore Costarelli, di 24 anni, morto lo scorso capodanno, vicino a Caltagirone, in un incidente stradale avvenuto sulla Gela-Catania.
Il giovane brinda con un bicchiere in mano e, sotto, a mò di didascalia, sono riportate le parole che dal regno dei morti rivolge ai vivi: "Qui basto io, voi divertitevi
responsabilmente".
Il manifesto, fatto affiggere dalla famiglia, che ricorda con parole d'affetto il proprio congiunto, è uno di quei messaggi shock tendenti a responsabilizzare, soprattutto i giovani, a un uso moderato dell'alcol e a una guida prudente e sicura, specie in questo periodo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati