In Sicilia capodanno al freddo

Temperature basse, ma non sono previste precipitazioni. Tempo instabile da domenica 2 gennaio

PALERMO. Mentre il Nord-Europa e le coste orientali degli Stati Uniti subiscono i disagi causati da immense bufere di neve e da temperature polari, la Sicila continua a godere di un clima che, benchè freddo, rimane caratterizzato da belle giornate di sole e poche nubi. Merito di una intrusione «fuori stagione» dell'Anticiclone delle Azzorre, che nei giorni passati ha esteso la sua benefica influenza a gran parte del Mediterraneo centro-orientale.
L'evoluzione meteorologica per i giorni a cavallo del capodanno mostrano un progressivo cedimento dell'alta pressione, che proprio nei primissimi giorni dell'anno nuovo, verrà prima affiancata e poi sostituita da un vortice depressionario, che si posizionerà poco a est della Sicilia e renderà il tempo variabile o addirittura perturbato. Le tiepide correnti di Scirocco che oggi mitigano le temperature dell'isola, già da domani verranno sostituite da più fresche correnti di Maestrale che riporteranno le temperature su medie tipicamente invernali.
Vediamo in dettaglio le previsioni sulle diverse zone climatiche dell'isola per oggi e per i prossimi giorni: sulla fascia occidentale della Sicilia, che comprende le province di Trapani, Palermo e parte dell'agrigentino, la giornata di oggi continuerà a mostrare i segni della presenza dell'alta pressione, con cielo in gran parte sereno o poco nuvoloso, venti in prevalenza meridionali di debole intensità, mari da poco mossi a mossi e temperature comprese tra i 10 gradi di minima ed i 18 di massima. Sulla Sicilia centrale, composta dalle province di Agrigento, Caltanissetta ed Enna, la giornata di oggi risulterà discreta, con cielo nuvoloso alternato ad ampie schiarite più probabili nel pomeriggio. I venti resteranno deboli orientati da sud con temperature che andranno dai 3-4 gradi di minima sulle zone montane dell'ennese e del nisseno fino ai 17-18 di massima sulle coste agrigentine. Sulla Sicilia orientale e ragusano l'ultimo giorno dell'anno sarà caratterizzato da tempo prevalentemente stabile con cielo poco nuvoloso. Sul versante orientale dell'Etna e sul messinese saranno possibili addensamenti cumuliforni già dalla tarda mattinata. I venti si disporranno da est-sud-est e resteranno deboli di intensità. Di conseguenza i mari risulteranno ancora poco mossi o mossi al largo. Temperature stazionarie comprese tra i 10 gradi di minima ed i 17 di massima.
Per quanto riguarda la giornata di capodanno, essa risulterà caratterizzata dall'arrivo di un area nuvolosa associata alla bassa pressione, per cui sulle province occidentali dell'isola il tempo risulterà instabile con cielo in prevalenza molto nuvoloso o coperto e temperature in diminuzione di 2-3 gradi. Scarse o assenti le precipitazioni. I venti tenderanno a disporsi da maestrale rimanendo deboli e di conseguenza i mari saranno poco mossi. Cielo coperto o molto nuvoloso anche sulla Sicilia centrale, dove maggiore sarà la possibilità di deboli precipitazioni. Le temperature massime scenderanno di alcuni gradi, oscillando tra i 12 ed i 15 gradi, mentre le minime risulteranno leggermente più alte e saranno comprese tra i 5 ed i 10 gradi. Sicilia orientale: molto nuvoloso o coperto anche su questa zona climatica con venti in prevalenza nord-orientali e temperature in lieve diminuzione. Domenica 2 gennaio: la giornata risulterà instabile su gran parte dell'isola con tempo variabile caratterizzato da alternanza di brevi schiarite ed annuvolamenti anche consistenti che saranno accompagnati anche da precipitazioni sparse più probabili nel primo pomeriggio sulla Sicilia occidentale e centrale. Un po’ meglio sulla Sicilia orientale dove le schiarite risulteranno più persistenti. La settimana continuerà poi all'insegna dell'instabilità con tempo variabile e temperature in ulteriore calo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati