Niente donne, sciolto il cda Amap

Vinto il ricorso presentato contro l'ex municipalizzata, a proposito dell'inserimento delle quote rosa

PALERMO. Il vicecapogruppo del Pdl nel Consiglio comunale di Palermo, Stefania Munafò, attraverso la Federazione Fidelis, ha vinto il ricorso presentato contro l'Amap, a proposito dell'inserimento delle quote rosa nel Cda. Il 27 dicembre scorso era stata depositata la sentenza che dà ragione al consigliere comunale di centrodestra, annullando di fatto la composizione del Cda della ex municipalizzata di via Volturno.
"Questo ricorso è il primo in Italia - spiega la Munafò - riguarda il Cda ed i revisori di conti, di fatto questo precedente potrebbe diventare l'apripista per tutte le altre aziende italiane". "Le pari opportunità vanno rispettate - conclude - quindi io mi aspetto che, dove ci siano donne competenti e con i giusti requisiti, vengano considerate tanto quanto gli uomini, valutate rispetto ad un ruolo prestigioso come il Cda di un'azienda".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati