‘Ndrangheta, maxi sequestro di beni

REGGIO CALABRIA. La Dia di Reggio Calabria  ha confiscato beni per un valore di quattro milioni e mezzo di  euro ad un imprenditore di Gioia Tauro (Reggio Calabria),  Vincenzo Giacobbe, 42 anni, considerato dagli investigatori  vicino alla cosca Piromalli-Molé della 'Ndrangheta. Giacobbe è titolare di un'impresa coinvolta nelle inchieste sulle presunte infiltrazioni della 'Ndrangheta negli appalti per i lavori di ammodernamento dell'autostrada Salerno-Reggio Calabria. I beni confiscati consistono in due aziende, una villa a due  piani, varie strutture aziendali, terreni, automezzi e denaro in contante.   

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati