Vela, la Linares al lavoro sognando le Olimpiadi

La marsalese ha chiuso brillantemente il 2010, ma saranno i prossimi mesi, più il Mondiale in Australia, quelli decisivi per raggiungere Londra

MARSALA. Giusto per Capodanno riprenderà più a fondo la preparazione in vista della nuova stagione: la marsalese Laura Linares affronterà nel 2011 le selezioni per la qualificazione olimpica sulla tavola Rs:x. Dall’1 al 15 gennaio la Federvela ha programmato per lei due settimane di allenamenti «in casa» con tecnici del settore e della marina militare prima di entrare in gara per la seconda prova di Coppa del Mondo a Miami.
Laura ha chiuso un 2010 con grandi soddisfazioni ma saranno i prossimi mesi, più il Mondiale tra un anno, a dicembre in Australia, quelli a cui guarderà con maggiore interesse perchè decisivi in vista delle Olimpiadi di Londra. Ha trascorso nella sua Marsala questi mesi autunnali rinunciando a vacanze o allenamenti in altri continenti. Al contrario della romana Tartaglini, altra concorrente per Londra, che assieme a Marco Baglione dell’Albaria ha pure preso parte alla prima prova di Coppa del Mondo a Melbourne dove è giunta settima. 
«Non toccatemi Marsala - precisa Laura - qui sto benissimo e mi posso allenare con qualsiasi tempo. Se nel 2010 mi sono presa tante soddisfazioni e sono molto migliorata tecnicamente, per l’anno che verrà dovrò puntare ancora più in alto. La Fiv ha scelto le regate primaverili di Palma de Majorca, Hyeres e sul Garda come prove di selezione olimpica e in queste dovrò dare il massimo per battere la concorrenza interna di Alessandra Sensini e Flavia Tartaglini che rivedrò a Miami e so che sono molto preparate. A giorni riprenderò il lavoro in acqua per poi proseguirlo a Miami. Quindi l’esordio nel 2011 il 22 gennaio con la seconda prova di Coppa del Mondo, dove conto di fare meglio del terzo posto finale della scorsa edizione. In Florida ci saranno le più forti al mondo e sarà un bel banco di prova per l’apertura della stagione».
Aspirazioni olimpiche pure per il palermitano Riccardo Belli, 22 anni, del Clubino del Mare che ha chiuso in crescendo nel finale di stagione. «Avevo iniziato male il 2010 - dice Riccardo - perchè in ritardo di preparazione. Ma non ho mollato ed in estate è stato un crescendo di forma e di risultati e poi è venuto anche il titolo italiano. Ma dove ho raggiunto il top è stato nella prova conclusiva di Coppa del Mondo nelle stesse acque inglesi dove si terranno le Olimpiadi. Mi alleno costantemente puntando alle regate di selezione Fiv. Non so se andrò a Miami a fine gennaio per problemi di sponsor. Spero di risolverlo, ma di certo punterò tutto a cominciare da Palma de Majorca». 
Quanto a Mazrco Baglione da dire il buon dicembre trascorso in Australia. Ha preso parte alle gare del circuito asiatico che comprendeva oltre la prima prova di Coppa del Mondo a Melbourne (12° posto), anche regate a Brisbane dove Baglione ha chiuso al quarto posto e a Sydney, dove è arrivata una significativa vittoria. Marcantonio rientrerà alla fine della settimana prossima dall'Australia e poi andrà in Florida per la seconda regata di Coppa del Mondo. Ma il suo volare da un continente all'altro lo porterà ai primi di febbraio a completare ad Auckland in circuito asiatico, per poi affrontare anche lui in primavera le selezioni olimpiche.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati