Milan, Ronaldinho verso l’addio

Il brasiliano potrebbe chiudere la carriera al Gremio. All’Inter arriva Ranocchia. Oriali torna nello staff dei dirigenti

ROMA. "Abbiamo preso un difensore meglio di Britos". L'annuncio del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis scuote il calciomercato, fermo soltanto in apparenza, nonostante le festività natalizie. Visto che si tratterebbe di un giocatore utilizzabile da subito, e quindi comunitario, gli indizi portano a Criscito del Genoa, napoletano da tempo inseguito dai dirigenti e che Preziosi sarebbe disposto a vendere. Per luglio sembra certo l'arrivo a Napoli dell'argentino Fernandez, centrale dell'Estudiantes. Proprio il Genoa a gennaio potrebbe cambiare ancora, con lo scambio che porterebbe Palladino e Modesto al Parma ed Antonelli e Paloschi (ma serve il benestare del Milan) in Liguria. Preziosi non si fermerà qui. Gli interessa anche un portiere e ha chiesto alla Roma informazioni su Julio Sergio.    
All'Inter la prima novità sarà il rientro nello staff dirigenziale di Oriali, su precisa richiesta di Leonardo. Qualche dubbio sulla compatibilità tra Ranocchia e Lucio, ma alla fine il difensore del Genoa arriverà. Il vero obiettivo per il reparto arretrato, ma per luglio, rimane Juan. Moratti sta pensando ad un rinforzo anche per l'attacco e potrebbe tornare d'attualità l'interessamento per Luis Fabiano, soprattutto se il bomber ha anche il passaporto spagnolo.  Vuole un attaccante anche la Juventus. Il sogno è sempre Dzeko, per il quale c'é la concorrenza di Bayern e Manchester City, ma prima bisogna piazzare Amauri, il cui ingaggio è troppo alto per la Lazio, che l'avrebbe preso volentieri. Alla fine in bianconero potrebbe arrivare Gilardino, ma solo a luglio; nel frattempo è possibile che da Cagliari arrivi in prestito l'ex granata Acquafresca o forse Maxi Lopez da Catania. Marotta è al lavoro anche sull'ipotesi Mario Gomez, mentre con il Napoli è possibile uno scambio Sissoko-Cigarini, in prestito al Siviglia ma pronto a ritrovare Delneri che ebbe all'Atalanta.    
Dal Brasile danno per fatto l'affare Ronaldinho al Gremio, con contratto quadriennale. Per la Juventus prende consistenza l'ipotesi Piazon, giovane stella delle giovanili del San Paolo: l'agente Fifa Durante, appena rientrato dal Brasile del cui calcio è un grande esperto, fa sapere che "l'operazione Piazon alla Juve andrà a buon fine. E'  straordinario: a ottobre nelle finali del campionato under 17 stoppò il pallone di destro in mezzo a cinque difensori e tirò al volo di sinistro, segnando. Ho pensato di aver visto la Madonna". Piazon è un trequartista puro, secondo Durante, (quindi non adatto all'attuale gioco della Juve), più di Kakà al quale viene paragonato.  La Roma pensa soprattutto a vendere, ma dall'Inghilterra danno in arrivo Given, portiere del Manchester City. In prestito, solo se andassero via sia Julio Sergio che Doni. Subito dopo le feste riprenderà la trattativa con il Malaga per cedere Julio Baptista, mentre Cicinho potrebbe anche rimanere. A quel punto partirebbe Rosi, destinazione Udinese. Okaka al Bari non è più un affare sicuro, mentre per Behrami, in arrivo dal West Ham, è tutto subordinato alle cessioni. Molte partenze anche a Firenze, dove Mutu potrebbe lasciare per andare al Galatasaray, che gli offre 2,5 milioni netti a stagione. Segnali dall'Inghilterra: avuta conferma che stavolta Van der Sar si ritira davvero, il Manchester United è pronto a tornare su Buffon, disposto a lasciare la Juve. Per luglio Ferguson vorrebbe anche De Rossi dalla Roma, e per averlo è disposto ad offrire una grossa cifra, più i cartellini di Anderson, Obertan e dell'ex laziale Macheda.  In Turchia il Besiktas ha ufficializzato l'arrivo del portoghese Hugo Almeida dal Werder Brema, concupito dalla Lazio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati