Agguato nell’Ennese, la vittima era padre da pochi giorni

Il 15 dicembre era nata la figlia di Maurizio Marotta, ucciso ieri sera a Barrafranca. Interrogato il fratello, rimasto ferito

BARRAFRANCA. Maurizio Marotta, l'uomo di 31 anni ucciso ieri sera a Barrafranca (EN), sarebbe arrivato dalla Germania in Sicilia una quindicina di giorni fa, poco prima che nascesse la figlia avuta da una polacca e venuta alla luce il 15 dicembre.  I carabinieri hanno già interrogato il fratello Gaetano, 32 anni, rimasto ferito nell'agguato e che oggi sarà sottoposto a un intervento chirurgico per l'asportazione del proiettile che     l'ha colpito. Gli uomini dell'Arma seguono la pista della criminalità locale, a cui la vittima pare fosse legata: l'uomo aveva precedenti per traffico di droga.       
L'agguato a Marotta è stato teso da un sicario vestito con una tuta da meccanico e travisato nel volto. I due fratelli erano appena usciti da un bar. Maurizio era salito in auto dal lato guida, quando il killer ha raggiunto la macchina e ha sparato vari colpi al volto attraverso il finestrino aperto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati