Napoletano ucciso in Ecuador da ex della fidanzata

QUITO. Un giovane cuoco di Massa Lubrense (Napoli), Luigi Spasiano, è stato assassinato la scorsa notte in Ecuador dove si era recato per trascorrere le feste natalizie e per conoscere la famiglia della fidanzata.    Dai primi accertamenti effettuati, Spasiano sarebbe stato ucciso a coltellate dall'ex fidanzato della ragazza in un vero e proprio agguato portato a termine nei pressi dell'abitazione della famiglia della ragazza.    Ad avvertire le autorità sarebbe stata proprio la ragazza: le condizioni del giovane cuoco sono apparse subito gravissime tant'é che è morto pochi minuti dopo il ricovero in ospedale.  La notizia è immediatamente rimbalzata in Canada, precisamente a Toronto, dove il ragazzo lavorava nel locale gestito da Nino Cioffi, un ristoratore sorrentino che aveva assunto il giovane. E' stato proprio Cioffi a mettersi in contatto con il senatore Raffaele Lauro per stabilire un filo diretto con la Farnesina.    Per tutta la notte si sono susseguite frenetiche telefonate, ed è stato lo stesso senatore Lauro ad avvertire la famiglia attraverso una telefonata al fratello di Luigi Spasiano, Salvatore, imbarcato come chef su una nave della Msc. Subito dopo è stato anche avvertito il sindaco di Massa Lubrense, Leone Gargiulo, rimasto a lungo in contatto con il senatore Lauro e con il sottosegretario agli Esteri Vincenzo Scotti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati