Messina, forse morta soffocata l'anziana rapinata in casa

Per non farla gridare, i rapinatori avevano messo un indumento in bocca a Rosalia Abbate, la donna di 88 anni deceduta dopo il furto

Sicilia, Cronaca

FRANCAVILLA DI SICILIA. Sarebbe morta soffocata da un indumento che i rapinatori le avevano messo in bocca per non farla gridare, Rosalia Abbate, la donna di 88 anni deceduta durante una rapina nella sua casa di via Gorizia, a Francavilla, in provincia di Messina.
Secondo i carabinieri, che indagano sulla vicenda, i banditi sarebbero entrati nella casa forzando una delle due porte dell'appartamento che la vittima divideva con la sorella di 91 anni.
Le due donne sono state legate alle sedie. I rapinatori avrebbero anche percosso le due sorelle per farsi dire dove tenevano gli oggetti di valore che poi avrebbero portato via.
Non è ancora chiaro, però, cosa avrebbero rubato. A dare l'allarme è stato un vicino di casa che ha sentito rumori sospetti nell'abitazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati