Agenzia nazionale assegna 20 beni confiscati alla mafia

ROMA. Il consiglio direttivo dell'Agenzia nazionale per l'amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata ha destinato altri 20 beni confiscati, tra appartamenti, depositi, box e locali, alcuni dei quali appartenenti a Mario Salvatore Audino, Gaetano Sansone, e Antonino Cinà. Lo rende noto la stessa Agenzia sottolineando che dei 20 beni destinati 5 si trovano in Calabria, 2 in Puglia, 2 in Lombardia, 2 in Piemonte, 1 in Basilicata e 8 in Sicilia. E' stata inoltre disposta la rottamazione di 47 autovetture confiscate, non marcianti, datate e prive di interesse storico, portando così a quasi 750 le autovetture inefficienti non più in gestione. Con l'assegnazione di oggi sono saliti a 379 i beni immobili confiscati e destinati, da maggio 2010, per finalità sociali, di sicurezza, di soccorso e di volontariato. Al 2 dicembre, infine, sono 11.195 i beni confiscati definitivamente, di cui 4.972 in Sicilia, 1.679 in Campania, 1.552 in Calabria, 958 in Lombardia, 922 in Puglia, 499 nel Lazio, 135 in Piemonte, 107 in Emilia Romagna.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati