Trapani, imbarco negato a maresciallo: tessera dell’Arma non basta

TRAPANI. Nei giorni scorsi un maresciallo dei carabinieri, Donato De Tommaso, comandante della stazione dell'Arma di Lampedusa, è rimasto bloccato all'aeroporto di Trapani, dove si sarebbe dovuto imbarcare su un volo Ryanair diretto a Bari, perché ha esibito al personale Airgest un tesserino di riconoscimento dell'Arma, «documento emesso dal ministero della Difesa - dice la società che gestisce i servizi nello scalo - ma non rispondente alle caratteristiche previste dalla legge italiana tra quelli equipollenti alla carta di identità (i cosiddetti modelli At o modelli Bt)».
«Per questa ragione - aggiuge l'Airgest - il personale dello scalo, suo malgrado, e nel rispetto delle procedure dettate quanto dall'Enac, quanto dalla stessa normativa sui documenti di identità, ha dovuto negare l'imbarco al sottufficiale».
La vicenda, come ogni altra accadute in aeroporto per mancato o negato imbarco, è stata oggetto di un rapporto inviato agli uffici Enac di Trapani.
«Spiace - dice la società - ma si tratta di un caso non dissimile da tanti altri che ancora, purtroppo, accadono. Infatti, nella stessa mattinata l'imbarco, per mancanza di documenti di identità appropriati, è stato negato ad altri due passeggeri: uno diretto a Bergamo e un altro a Bari».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati