Ateneo Palermo, la Gelmini chiede un'aula per Norman Zarcone

La richiesta è stata inviata al rettore, Roberto Lagalla, affinchè il giovane laureato, suicidatosi a settembre, non venga dimenticato

ROMA. Mentre la riforma sull'università approda al senato, dopo l'approvazione da parte della camera ed è fonte di proteste da parte degli studenti e scontri in piazza, il ministro Mariastella Gelmini ha fatto formale richiesta che un aula della Facoltà di Lettere, dell'Università di Palermo, venga intitola a Norman Zarcone.
Il ragazzo si era laureato con lode ed aveva ottenuto il dottorato in Filosofia del Linguaggio, ma a settembre si era tolto la vita lanciandosi dal settimo piano della sua facoltà. È questa la motivazione che ha spinto il ministro a presentare la richiesta al Rettore dell'Ateneo palermitano, Roberto Lagalla. Un'iniziativa che ha un chiaro scopo di distensione, per rendere onore ad uno studente modello ma anche per placare le forti tensioni che potrebbero scaturire in ulteriore violenza nella prossima manifestazione organizzata dagli studenti a Roma.
La lettera sottolinea l'abnegazione con cui Norman ha affrontato gli studi, un impegno non ripagato da logiche baronali e raccomandazioni. «Si tratterebbe di un primo segnale  - ha spiegato il ministro Gelmini nella lettera - per non dimenticare la sua tragica storia e le grandi difficoltà incontrate da un giovane che non accettava le rendite di posizione e i privilegi di certi baroni». Il ministro che nonostante le critiche difende la sua riforma basata proprio sull'abolizione dell'impostazione baronale dell'universita ha dichiarato: «Con il suo gesto estremo, Norman ha voluto gridare al mondo tutta la sua rabbia contro coloro che gli stavano rubando il futuro e che volevano escluderlo dall'università solo perché, pur avendo indubbie capacità, non possedeva un cognome importante». La richiesta del ministro inoltre segue ad una raccolta di firme da parte degli studenti che appoggiano l'iniziativa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati