Contratto regionali, pronto il rinnovo

Pronti oltre 700 milioni di euro per gli enti locali. Nei giorni scorsi l'assessore alle Autonomie locali, Caterina Chinnici, ha incontrato i sindaci dei Comuni siciliani per spiegare loro l'evoluzione della nuova situazione finanziaria

PALERMO. Oltre 700 milioni di euro per gli enti locali. Poi il rinnovo dei contratti dei dipendenti regionali. È quanto afferma l'assessore regionale alle Autonomie locali, Caterina Chinnici. «Il fondo per gli enti locali è stato portato a 700 milioni di euro. Un risultato che è arrivato anche grazie ai sindaci che in questa "battaglia" sono stati al mio fianco». Nei giorni scorsi, l’assessore ha incontrato i sindaci dei Comuni siciliani per spiegare loro l'evoluzione della nuova situazione finanziaria. «Ho detto che l'economia degli enti locali - spiega la Chinnici - non si potrà più basare solamente sui trasferimenti delle risorse dallo Stato e dalla Regione, ma è necessario l'autofinanziamento, anche attraverso il contrasto all'evasione, la prevenzione dell'elusione e la riscossione delle entrate tributarie di loro spettanza». Un lavoro «diverso» dal solito, fatto di confronti, critiche e curiosità nei confronti dei sindaci verso il lavoro dell'assessore. «Sono soddisfatta di questo lavoro - dice - perché in queste nove tappe ho potuto conoscere da vicino le esigenze ed ascoltare le istanze di coloro che stanno sul territorio e rappresentano il vero front office della pubblica amministrazione nei confronti del cittadino». Ma le novità, oltre al fondo di 700 milioni di euro non si fermano qui. Perché è stata creata, su proposta dell'assessore, una norma che prevede la creazione di un fondo di 200 milioni a favore dei Comuni, destinato agli investimenti.


«Ma sarà rivisto ed attualizzato, all'interno del Fondo per le Autonomie, il cosiddetto "sistema delle riserve", attualmente destinate a finanziare esclusivamente pochi Comuni - spiega la Chinnici - liberando così risorse da ridistribuire alla generalità degli enti locali. Abbiamo previsto anche l'istituzione di un Fondo per la progettualità che consenta ai Comuni più piccoli di partecipare a progetti di sviluppo socio-economico del proprio territorio. Un'altra ipotesi è quella del Fondo di sostegno per supportare i Comuni in difficoltà finanziarie che dimostrino, attraverso la presentazione di un piano di riequilibrio approvato dalla Regione, di avere intrapreso un percorso di risanamento strutturale stabile del bilancio». Per l'assessore, poi, la strada giusta è l'associazionismo, che «può servire a realizzare delle economie di scala all'interno dei bilanci degli enti». Ottime notizie, infine, sul rinnovo dei contratti scaduti per i dipendenti regionali. «La giunta ha approvato le linee guide da dare all'Aran (agenzia per la rappresentanza nazionale) per la contrattazione. Un grande risultato che consentirà, in questo modo, di poter procedere al rinnovo dei contratti scaduti, in alcuni casi anche da 5 anni».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati