Trapani, il Comune parte civile al processo Rostagno

Avanzata la richiesta anche da parte dell'associazione "Un'altra storia" di Rita Borsellino. La prima udienza a carico dei presunti mandante ed esecutore dell'omicidio sarà il 2 febbraio

TRAPANI. Il Comune, insieme all’associazione “Un’altra storia”, preseduta da Rita Borsellino, si costituirà parte civile nel processo a carico del mandante e dell’esecutore dell’omicidio di Mauro Rostagno, la cui prima udienza è in programma il prossimo 2 febbraio.
Una decisione presa in quanto «il ruolo svolto dal giornalista-sociologo a Trapani è stato fondamentale in uno dei periodi più difficili della storia della nostra città», ha affermato il sindaco, Mimmo Fazio, che ha dato mandato all’avvocatura comunale di predisporre gli atti per avanzare la richiesta di costituzione di parte civile.
«Siamo presenti nel territorio trapanese e da sempre seguiamo da vicino la vicenda giudiziaria sull’assassinio di Mauro Rostagno – ha spiegato Rita Borsellino, secondo cui «la decisione della sua associazione è l’unico modo di partecipazione attiva concesso ai cittadini».
Maggiori dettagli nell’edizione di Trapani del Giornale di Sicilia di oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati