Farone: "I poteri forti temono che diventi sindaco di Palermo"

Il deputato regionale: "Vado avanti - aggiunge - perché questi attacchi, che hanno una matrice mafiosa, e che si configurano come intimidazione politica, non fanno altro che rafforzare l'idea che la via individuata per liberare la mia città è quella giusta"

PALERMO. "L'avevo messo in conto: sapevo che la mia candidatura a sindaco di Palermo avrebbe scatenato una campagna di fango costruita ad arte da poteri forti che in questi 10 anni hanno gestito la città attraverso un sistema politico-affaristico-mafioso". Lo dice il deputato regionale Pd Davide Faraone.    "Vado avanti - aggiunge - perché questi attacchi, che hanno una matrice mafiosa, e che si configurano come intimidazione politica, non fanno altro che rafforzare l'idea che la via individuata per liberare la mia città è quella giusta e che la meta per il riscatto di Palermo è sempre più vicina".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati