Precari, Lombardo: “Lavoratori liberati dalla gogna”

Il governatore commenta l’approvazione da parte dell’Ars del ddl su proroghe e stabilizzazioni. “L’assemblea ha lavorato con grande impegno”

PALERMO. Approvata all’unanimità la proroga dei contratti per almeno 3.200 precari della Regione. E passano anche le stabilizzazioni degli oltre 23 mila Lsu negli enti locali, anche se il provvedimento rischia di essere impugnato dal commissario dello Stato. I dettagli sulla norma i un articolo pubblicato sul Giornale di Sicilia. Intanto, il governatore Raffaele Lombardo commenta: "Con questa legge liberiamo dalla gogna della proroga decine di migliaia di lavoratori siciliani. E' un atto che rende  giustizia  ai precari degli enti locali. Abbiamo fatto tutto quello che era nelle nostra possibilità per giungere a questo importante obiettivo di equità sociale, abbiamo stabilizzato i precari senza spendere un euro in più dalle casse della Regione".
Lombardo aggiunge: “ Abbiamo sottratto migliaia di lavoratori alla condizione di ricattabilità cui erano sottoposti, dando loro la certezza di un lavoro e di un reddito sicuro fino alla pensione".  Dal Presidente Lombardo arriva anche un plauso al Parlamento siciliano: "L’Assemblea  ha lavorato con grande impegno e attenzione, dimostrando grandissima sensibilità nel dare, grazie a un iter contraddistinto da tempi rapidi, il via libera alla legge".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati