Palermo, protestano i dipendenti di "Croce amica" al Policlinico

PALERMO. Una trentina di ex lavoratori di "Croce amica", l'azienda che gestiva il servizio di trasporto all'interno del Policlinico di Palermo, stanno protestando davanti all'ospedale. Per sette anni, dal 2003, hanno lavorato per conto dell'azienda ed alla scadenza dell'appalto sono stati licenziati. Scaduto il contratto con il Policlinico, il posto di "Croce amica" è stato preso dalla "Italy emergenza", dopo una gara d'appalto che ha affidato il servizio solo in via temporanea per la durata di due mesi. Il Policlinico successivamente ha indetto una nuova gara per affidare il servizio di trasporto interno alla struttura per i prossimi cinque anni. I lavoratori, intanto, sono rimasti disoccupati. «La vicenda ha tante ombre - spiegano Pietro La Torre e Gaspare Santoro, rispettivamente segretario regionale e rappresentante sindacale della Uiltucs Sicilia - è assurdo non garantire l'occupazione ai lavoratori che, per sette anni, hanno svolto il servizio all'interno del Policlinico».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati