Un occhio elettronico vigilerà sullo Stromboli

Lo strumento vigilerà, grazie ad un fascio di particelle subatomiche di origine spaziale, che permetteranno di scrutare l'interno del cratere

LIPARI. Nell'attesa dello sbarco dei turisti per le festività natalizie e di fine anno prosegue l'intensa attività dello Stromboli. Il vulcano delle Eolie, soprattutto negli ultimi giorni, fa registrare continue esplosioni di lapilli che, soprattutto di sera, illuminano le serate degli eoliani.
Intanto, dopo il Vesuvio, anche il vulcano dell'arcipelago eoliano, sarà ancora più controllato da un “occhio elettronico” che vigilerà grazie ad un fascio di particelle subatomiche di origine spaziale, che permetteranno di scrutare l'interno del cratere.
Il progetto è curato da alcuni ricercatori dell'Istituto nazionale di fisica nucleare e dell'osservatorio vesuviano dell'Istituto di geofisica e vulcanologia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati