Regione, incontro decisivo per i direttori

Incontro a Roma tra Lombardo e Scalia sulle nomine. Ecco i candidati

PALERMO. L’incontro decisivo probabilmente andrà in scena oggi a Roma. A margine dei lavori sulla fiducia a Berlusconi, Raffaele Lombardo discuterà col leader siciliano dei finiani, Pippo Scalia, sulla nomina dei dirigenti regionali. È la mossa che dovrebbe chiudere il cerchio, dopo che il governatore nello scorso week end ha raggiunto un'intesa col Pd (o con alcune sue aree). Crescono di giorni in giorno le quotazioni di Fabio Marino alla Formazione, sponsorizzato dall’area Cardinale-Genovese, e di Giovanni Arnone all’Urbanistica. Crescono anche le quotazioni di Lucia Borsellino: a Palazzo d’Orleans danno per fatta la promozione a direttore generale della figlia del magistrato ucciso dalla mafia. Lucia Borsellino già da anni lavora alla Sanità al fianco di Massimo Russo, che le ha affidato incarichi di grande responsabilità.
Le caselle da riempire sono dieci, fra cui quella delicatissima dell’Agenzia per l’impiego. Incarico che dovrebbe andare all’area finiana, pronta a candidare un esperto del settore, Anna Corsello. Gli uomini di Fini puntano per gli altri posti anche su Giacomo Patti e Maruzza Giacona. Un nome a sorpresa, esterno, potrebbe quello di Ignazio Pandolfo. 
Intanto ieri l’assessore al Bilancio, Gaetano Armao, ha incontrato i sindacati garantendo modifiche alla bozza di Finanziaria: «Nel maxi-emendamento inseriremo proposte provenienti dalle parti sociali che rafforzino la portata di deciso risanamento dei conti della Regione e di forte investimento in favore delle imprese e delle autonomie locali di questa finanziaria».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati