Blitz antimafia, coinvolti anche 3 insospettabili imprenditori

Nell'inchiesta il titolare del Centro benessere "O sole mio", Filippo Catania, e i responsabili di un'impresa edile Mario e Antonino Lucia

PALERMO. Ci sono anche tre insospettabili commercianti nella maxi operazione antimafia della polizia che ha portato all'arresto di 63 persone a Palermo. Si tratta del titolare del Centro benessere "O sole mio", Filippo Catania, arrestato per intestazione fittizia di beni e degli imprenditori Mario e Antonino Lucia, formali intestatari di un'impresa edile.
Secondo gli inquirenti il Centro benessere, che si trova nel centro di Palermo, sarebbe stato il frutto dell'investimento del capomafia Giovanni Bonanno poi assassinato su ordine del capimafia Salvatore e Sandro Lo Piccolo. I Lucia, invece, sarebbero i prestanome dei mafiosi Filippo Zito e Giuseppe Lo Cascio, entrambi vicini ai Lo Piccolo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati