Palermo, centro a misura di pedoni

Chiuse alle auto via Roma, via Ruggero Settimo e via Maqueda. Shopping natalizio e spettacoli con artisti di strada e musicisti. L'entusiasmo dei cittadini

PALERMO. Un centro storico a dimensione d’uomo come in tutte le grandi metropoli. È stata la più grande isola pedonale degli ultimi tempi in città, quella di ieri che ha coinvolto contemporaneamente via Maqueda, via Ruggero Settimo (dalle 10 alle 24) e via Roma (dalle 16 alle 24). Stop alle auto e spazio ai mezzi pubblici che hanno potenziato i loro servizi. Ma anche una giornata ricca di appuntamenti. Stage sulle tecniche di patchwotk e dècoupage, lezioni di pilates e performance di body painting. E ancora mostre di pittura, scultura e fotografia, un mercato del riciclo e del riuso creativo e kermesse di musica, danza e arte di strada.
Fino a tarda notte la città è stata protagonista con spettacoli e performance. Nonostante la crisi ha vinto lo shopping. Sarà che è cominciata la spasmodica ricerca del regalo giusto da mettere sotto l'albero o l'effetto delle strade senza traffico che invogliano alle passeggiate? Di certo quasi tutti avevano una busta in mano. Come Ferdinando Salerno, intanto ad acquistare capi d'abbigliamento. O Patrizia Palazzolo, impegnata a comprare oggetti per la casa. «Sarebbe bello se tutti i weekend non ci fossero auto in centro – dice - perchè, oltre a passeggiare senza stress, c'è anche il beneficio di non respirare lo smog».
Entusiasta anche Serena Rizzo in giro con le amiche per «rivalutare e riscoprire le zone più antiche». È stata via Ruggero Settimo la strada preferita dai palermitani nel pomeriggio, seguita da via Roma e via Maqueda. Tra le luci e gli addobbi natalizi, in molti hanno optato per una pedalata in bicicletta o hanno lasciato a casa le scarpe e indossato dei pattini. «Con l'isola pedonale si vive la città sotto un'altra ottica - dice Ornella Pellingra – ed è una buona occasione per fare attività all'aperto, portare i cani al guinzaglio o i bambini a giocare con tricicli e monopattini». Si respirava aria di festa tra le luci e le decorazioni delle attività commerciali, clown che distribuivano palloncini colorati e vendita di zucchero filato, castagne arrostite e crepes per la strada. E si potevano ammirare palazzi e monumenti in modo diverso, accorgendosi di dettagli che solitamente sfuggono.
Bilancio più che positivo secondo l'amministrazione comunale. «La pedonalizzazione è un fattore di forte attrazione turistica – sostiene Raoul Russo, assessore al Turismo – ho avuto riscontri immediati dagli stranieri in città per un progetto di scambio interculturale, che sono rimasti più che entusiasti perchè si tratta di una realtà già sperimentata in tutto il resto d'Europa. Ma soprattutto – continua – è un modo per fruire delle bellezze monumentali del cuore cittadino, solitamente poco visibili con il traffico».
Soddisfazione anche per Maurizio Carta, assessore al Centro storico. «Un esperimento riuscito – sottolinea – un'iniziativa per accendere i riflettori su un luogo meraviglioso che è il centro storico. Adesso i cittadini dovrebbero gradualmente abituarsi a vivere le strade senza auto e imparare a usare i mezzi pubblici». Mario Attinasi, presidente dell'associazione commercianti Via Roma, chiarisce come il progetto della Notte delle emozioni sia stato interamente finanziato da privati. «Il Comune sostiene l'iniziativa attraverso l'abolizione della tassa sul suolo pubblico per quella serata – puntualizza – mentre dalla Provincia abbiamo avuto un contributo di mille euro. I costi sono stati sostenuti interamente da sponsor come Monte dei paschi di Siena, Rinascente, Urbania e Cesie».
Anche la giornata di oggi vedrà protagoniste le isole pedonali. Dalle 10 alle 20 chiusura di via Roma, via Ruggero Settimo e via Maqueda, con bus in circolazione solo nelle ultime due strade. Prevista una collettiva di pittura e scultura sulla scalinata delle poste centrali, laboratori creativi e installazioni di danza. Libero dalle auto dalle 10 alle 20 anche un altro punto nevralgico dello shopping, viale Strasburgo. Manifestazione organizzata dai commercianti del luogo, in sinergia con l'assessorato alle Attività produttive e il comitato civico, che prevede degustazioni di prodotti tipici locali, Babbi Natale che regaleranno caramelle ai bambini e la distribuzione, presso alcuni punti vendita di 500 buoni caffè. Non mancheranno performance musicali e creative.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati