Ragusa, muore prima di intervento chirurgico: aperta un'inchiesta

La vittima, Antonino Cappello, 36 anni, era stata trasferita d'urgenza nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Civile dove i medici avevano rilevato un quadro clinico-neurologico gravissimo dopo l'anestesia

RAGUSA. E' morto il paziente entrato in  coma dopo essere stato anestetizzato per essere sottoposto ad un intervento chirurgico alla tiroide nella Clinica del Mediterraneo, una casa di cura privata di Ragusa.   La vittima, Antonino Cappello, 36 anni, era stata trasferita d'urgenza nel reparto di Rianimazione dell'ospedale Civile dove i medici avevano rilevato un quadro clinico-neurologico gravissimo.   I tentativi di rianimarlo sono stati inutili. Ancora prima della morte, sulla base di una denuncia dei familiari, la Procura aveva aperto un'inchiesta.    L'assessorato regionale della salute ha disposto una sua indagine e già compiuto un'ispezione nel centro.    Su entrambi i fronti, quello giudiziario e quello amministrativo, dovranno essere accertate eventuali responsabilità in merito  al trattamento anestetico che probabilmente ha causato il coma e il decesso.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati