Allarme da Lipari: ospedale verso il collasso

LIPARI. Il ridimensionamento dell'ospedale di Lipari lo può portare sull'orlo del collasso. Lo afferma in una lettera aperta un comitato dei cittadini dell'isola delle Eolie.  "Ormai l'ospedale - si legge nel documento - è in via di estinzione, ridotto a centro prenotazioni per il 'viaggio della speranza', con l'elicottero del 118 che costa 10 mila euro a volo, sempre ché ci siano posti liberi negli altri nosocomi. Poco importa se l'attesa spesso significa morire; se sono stati spesi dei bei soldini per costruire nuovi padiglioni che speriamo vengano trasformati in alloggi per le famiglie bisognose".  "Ma la cosa più grave - prosegue la missiva - è che non è più garantito alle gestanti la possibilità di partorire nell'ospedale di Lipari per la mancanza di apposite attrezzature e reparti in caso di necessità. Chi decide di partorire nell'isola, deve farlo a proprio rischio e pericolo. Questo oltre ad incidere psicologicamente ed economicamente sulle famiglie - si sottolinea nella lettera - contribuirà a modificare la storia demografica del nostro paese. Non ci saranno più nati a Lipari. Ma saranno originari di Milazzo, Patti e Messina".
"I servizi di un ospedale al quale fanno riferimento gli abitanti di sette isole - conclude il documento - non può valutarsi in base al numero di ricoveri, o nel caso specifico delle nascite che non debbono essere sotto la soglia dei mille annui".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati