Strage di San Giovanni Gemini dell’81, ergastolo per Riina e Provenzano

La sentenza della Corte di Assise di Agrigento, i boss sono ritenuti responsabili di essere i mandanti dell’assalto in cui morirono tre persone

AGRIGENTO. La Corte di Assise di Agrigento ha condannato all'ergastolo i boss Salvatore Riina e Bernardo Provenzano, ritenuti responsabili di essere i mandanti della strage di San Giovanni Gemini, che risale al settembre del 1981.
Nell'agguato, avvenuto in un bar del paese, nell'entroterra agrigentino, morirono tre persone: il capomandamento di Castronovo di Sicilia Gigino Pizzuto e due vittime innocenti, Michele Ciminnisi e Vincenzo Romano. Dall'accusa è stato assolto, invece, il capomafia Pippo Calò.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati