Denunciò panificatori irregolari, incendiato il suo negozio

Il caso a Niscemi in provincia di Caltanissetta. Preso di mira il “forno” di Salvatore Stracquadaini

NISCEMI. Attentato incendiario ad un panificatore di Niscemi, in provincia di Caltanissetta. Un mese fa su «Rgs» e sul «Giornale di Sicilia», aveva denunciato: «A Niscemi le regole non vengono rispettate. Nel settore della panificazione c'è molta concorrenza sleale e pochi controlli. Alcuni fornai praticano la distribuzione del pane porta a porta senza osservare le norme igieniche. Ho fatto reclami al comando dei vigili urbani, ma mi hanno risposto che non hanno personale sufficiente per affrontare il fenomeno».
E dopo la denuncia qualcuno gli ha incendiato l'esercizio. Vittima dell'ennesimo attentato incendiario a scopo intimidatorio è Salvatore Stracquadaini, panificatore che gestisce assieme alla moglie Graziella Runza, alla madre Crocifissa Caruso e alla sorella Maria Ivana, un forno preso in affitto in via Musotto 32.
I dettagli sul Giornale di Sicilia oggi in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati