Rally Ronde Adelkam, Di Benedetto l’uomo da battere

Al via oggi da Alcamo la prima edizione della competizione. Sono 76 gli equipaggi iscritti, tra i big anche Calandrino, Palazzo, Di Giorgio e Sapienza. Ammesse dieci auto storiche

ALCAMO. Scattato questa mattina, da piazza Bagolino ad Alcamo, il primo Rally Ronde Adelkam di automobilismo, al quale si sono iscritti 76 equipaggi.
Le partenze aperte dalla Peugeot 207 S2000 di Alfonso Di Benedetto e Giuseppe La Torre, seguita dalle Mitsubishi del locale Mauro Cacioppo e del sanmarinese Alessandro Broccoli. Di Benedetto è il favorito della gara ed è reduce dal successo di domenica scorsa nella Ronde dei Peloritani. Alla gara, che oltre a concludere la stagione rallystica siciliana sancirà il ritorno dei rally ad Alcamo, sono iscritte anche le Clio S1600 del partannese Bartolo Mistretta e Di Caro; le Mitsubishi Gruppo N di Renato Di Miceli, Nucci e Di Lorenzo; le Clio R3 di Pierluigi Trupiano e Morreale; la Subaru dei coniugi trapanesi Lunardi. Completano l'elenco dei big, l'Honda del rientrante Calandrino, le Clio Rs di Palazzo, Di Giorgio e Sapienza. Ammesse al via anche 10 auto storiche, con la Porsche 911 di 'Giartuas' e la Golf Gti di Ospedale che apre la lista.
Il primo Rally Ronde Adelkam è partito alle 8 e si concluderà, sempre in piazza Bagolino, alle 17,45, dopo che gli equipaggi avranno affrontato un percorso di 222 km, 34,8 dei quali costituiti dai quattro settori cronometrati. La classifica finale verrà redatta, computando i migliori tre passaggi sulla prova Castello di Baida 8.700 metri.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati