Palermo, Faraone si candida a sindaco

L'onorevole ha lanciato la sua sfida anche al suo partito, il Pd. "Voglio vincere andando alle elezioni non con i ribaltoni"

PALERMO. Davide Faraone ha compiuto il suo "strappo" dal Pd, annunciando, sotto la pioggia e circondato dalle centinaia di persone accorse attorno al gazebo allestito per l'occasione in piazza Politeama, la sua candidatura a sindaco di Palermo. Una sfida al suo partito, "che si trova in una condizione di stasi proprio nel momento in cui la situazione sarebbe favorevole, visto il totale fallimento di Diego Cammarata e del centrodestra".    
Faraone ha spiegato a simpatizzanti e curiosi quali sono stati i motivi che lo hanno indotto a candidarsi, invitando il Pd a scegliere attraverso le primarie "e non nelle stanze chiuse delle segreterie", mentre ha liquidato con una battuta l'ipotesi Leoluca Orlando (Idv) candidato: "Quando si candidò per la prima volta io avevo 10 anni". "Noi vogliamo vincere andando alle elezioni e non con i ribaltoni", ha aggiunto Faraone, alludendo all'alleanza che il Pd ha stretto con il governatore Raffaele Lombardo.     
"Da oggi parte un percorso - dice Faraone, consigliere comunale e deputato regionale - Allestiremo un gazebo in ogni parte della città perché vogliamo ascoltare la gente, dobbiamo farci interpreti di malesseri, aspettative e proposte anche se si dovesse andare al voto tra un anno, alla scadenza naturale del mandato".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati