Lirica, in trionfo il ritorno di Bellini a Catania

Ieri il debutto di "Beatrice di Tenda". Applausi e consensi per il soprano Dimitra Theodossiou, per l'orchestra e il coro

CATANIA. Per il ritorno di Bellini nel teatro a lui dedicato nella natia Catania tanti applausi e un vero e proprio trionfo per il soprano Dimitra Theodossiou, per l'orchestra e il coro. E' finito con sei ininterrotti minuti di applausi del solitamente compassato pubblico della 'prima', il debutto ieri sera di "Beatrice di Tenda" nel Teatro massimo Vincenzo Bellini, ultimo titolo della stagione lirica 2010.
L'opera, che tornava a Catania dopo 13 anni, è tra le meno rappresentate del compositore catanese Vincenzo Bellini e lo sforzo produttivo del Teatro è stato premiato. Di grande effetto scenico e molto convincente il nuovo allestimento, creato dal regista Henning Brockhaus, che in un unico spazio, anche con l'ausilio di suggestive proiezioni, è riuscito a rendere in maniera dinamica un'opera che è, di per sé, molto statica.
Di ottimo livello il cast, nel quale ha primeggiato il soprano Dimitra Theodossiou nel ruolo del titolo; molto applaudite anche le prove del baritono Michele Kalmandi (Filippo) e del tenore Alejandro Roy (Orombello). Applausi anche per José Maria Lo Monaco (Agnese), per Michele Mauro (Anichino) e per Alfio Marletta (Rizzardo).
Il direttore Antonio Pirolli ha diretto con i giusti tempi e con grande impegno l'ottima orchestra del "Bellini". Prova di grande livello anche per il coro diretto da Tiziana Carlini. Si replica fino all'11 dicembre.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati