Appalti, allarme di Ance Sicilia: "Ribassi medi del 48%"

PALERMO. Secondo l'Anche Sicilia nelle ultime settimane si stanno registrando in tutta l'isola aggiudicazioni con ribassi medi del 48%, ma che si sono spinti addirittura fino al 53%, per via della norma regionale sulle gare di importo compreso fra 1 e 5 milioni di euro.    "Una follia suicida - si legge in una nota dell'Ance Sicilia - perché lavori pagati a queste condizioni non possono che essere eseguiti male, a scapito della sicurezza degli addetti ai cantieri e con la prevedibile necessità, in futuro, di rivederli o di ripeterli di sana pianta, comportando ulteriori spese per le pubbliche amministrazioni. Alla resa dei conti, non di risparmi si tratta, ma di raddoppi di costi sugli importi a base d'asta".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati