Cortocircuito e fiamme al Cervello: paura e niente feriti

Incendio nel reparto di Cardiologia dell’ospedale palermitano. Evacuati i 17 pazienti ricoverati e trasferiti in un’altra divisione

PALERMO. Si arriva al terzo piano nel reparto di Cardiologia e si viene accolti ancora da una nube di cattivo odore. È passato del tempo da quando un cortocircuito ha gettato nel panico il reparto all'ospedale Cervello.
Al terzo piano un gruppo di continuità è andato in cortocircuito provocando fiamme e fumo – così come riportato dal Giornale di Sicilia in edicola oggi -. In pochi attimi le corsie sono state invase da una coltre maleodorante che ha creato panico tra i ricoverati, alcuni anche in gravi condizioni. Sul posto sono accorsi i medici e il personale sanitario che hanno evacuato i 17 pazienti e trasferiti in un altro reparto al secondo piano sempre di cardiologia. Sono stati attimi concitati. A sirene spiegate sono arrivati i vigili del fuoco che hanno completato l'intervento di spegnimento e messo l'impianto in sicurezza. Hanno fornito anche diverse maschere agli stessi medici e pazienti per superarlo shock provocato dalla nube di fumo che ha avvolto tutto. Sono state impegnate per due ore tre squadre di vigili che hanno collaborato anche nello spostamento dei pazienti nell'altro reparto.
L'incendio è divampato d'improvviso attorno alle 10. È stato un fuggi fuggi. I soccorsi sono stati immediati come spiega Gabriella Filippazzo direttore sanitario del Cervello. Settimane fa sempre all'ospedale Cervello quando un fulmine colpì una zona del nosocomio provocando un guasto all'impianto elettrico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati