Canicattì, scoperta maxi evasione di oltre 500 mila euro

PALERMO. Il Fisco scopre a Canicattì una maxi-evasione di oltre 500 mila euro. Nel mirino è finita una società di capitali che opera nell'ambito del commercio all'ingrosso di tappeti e pellicce e dei suoi soci che registrava bilanci sempre in perdita e redditi irrisori dei soci. 
Ad insospettire i funzionari del Fisco il forte indebitamento della società nei confronti di 2 soci che dichiaravano redditi troppo esigui per giustificare i prestiti concessi e manifestavano inoltre un elevato tenore di vita. L'Agenzia delle entrate ha, quindi, approfondito le verifiche, disponendo le indagini finanziarie nei confronti della società e dei soci. 
E' dunque emerso che nei conti correnti dei soci confluivano i proventi in nero della società. A conclusione dei controlli sono stati accertati maggiori ricavi Irpef e Irap per 548.374 euro ed operazioni non fatturate ai fini Iva per più di 317 mila euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati