Europa League, vittoria d'obbligo per Juve e Samp

Stasera sfide decisive per i bianconeri, nel gelo di Poznan, e per i blucerchiati, che sfideranno a Marassi il Psv

ROMA. Ferma la Champions League i riflettori sono tutti per la coppa minore ovvero l’Europa League. Una competizione in cui le nostre squadre tendono a fare giocare le cosiddette seconde linee, e infatti a due giornate dal termine della fase a gironi tutte e quattro le rappresentanti del calcio italiano rischiano di andare fuori. La prima a scendere in campo sarà la Sampdoria impegnata alle 19 a Marassi contro i forti olandesi del Psv Eindoven. Gli uomini di Mimmo Di Carlo sono terzi nel loro girone con  cinque punti e in caso di mancata vittoria e contemporaneo quanto scontato successo degli ucraini del Methalist contro gli ungheresi del Debreceni, saluterebbero la competizione con un turno di anticipo.


Il tecnico blucerchiato in assenza dell’epurato Cassano, punterà sullo stato di grazia di Gianpaolo Pazzini, che ha segnato gli ultimi quattro goal della Sampdoria in campionato.”Abbiamo grande voglia di andare avanti in questa competizione – dice il bomber – sia per noi stessi che per la città, ma siamo anche consapevoli che affrontiamo una squadra molto forte”.


Tre punti obbligatori anche per la Juventus che alle 21 sfiderà oltre i polacchi del Lech Poznan, anche i – 15 gradi previsti stasera .
I bianconeri nelle quattro partite disputate fino a questo momento nel loro gruppo non hanno mai vinto, collezionando solo pareggi, che in un girone all’italiana servono a poco.
Del Piero e compagni quindi sono chiamati ad una grande prova per non abbandonare prematuramente il palcoscenico europeo. Ieri in conferenza stampa il difensore Giorgio Chiellini ha assicurato che la Juventus non è venuta in Polonia a fare una gita e che l’Europa League servirà da preludio alla prossima Champions League.


Indisponibili Quagliarella e Amauri, in attacco giocheranno Del Piero e Iaquinta. A centrocampo sarà dato un turno di riposo a Felipe Melo, sugli esterni giostreranno Pepe e Krasic. Nel reparto arretrato  quasi sicuro il debutto per il giovane gelese della primavera Vincenzo Camilleri, unico esterno destro disponibile.
L’altro match previsto nel gruppo della Juve è quello tra gli inglesi del Manchester City e gli austriaci del Salisburgo.
Domani saranno impegnate le altre due italiane, ovvero il Palermo che ospiterà lo Sparta Praga  e il Napoli che andrà ad Utretch in Olanda.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati