Università, la riforma torna alla Camera

Dopo l’interruzione di giovedì scorso sull’emendamento anti-parentopoli, riprende la discussione del ddl. La relatrice Frassinetti: il voto finale potrebbe arrivare già nel pomeriggio

ROMA. Riprende domani mattina alle 10, alla Camera, l'esame della riforma dell'Università.
«Il voto finale - afferma la relatrice del ddl, Paola Frassinetti (Pdl) - potrebbe arrivare già nel primo pomeriggio». Gli articoli da approvare con i relativi emendamenti «non sono ancora molti».
Giovedì la discussione in aula si era interrotta sull'emendamento “anti-parentopoli” proposto dall'Italia dei Valori, per vietare ai parenti (fino al terzo grado) di un professore universitario di concorrere alle cattedre nello stesso ateneo. Un emendamento che la maggioranza considerava giusto in via di principio, ma con dei problemi di costituzionalità. «Il comitato dei 9 - aggiunge Frassinetti - composto dai parlamentari della commissione Cultura che seguono il ddl alla Camera, si riunirà domani alle 9 per la riscrittura definitiva dell'emendamento». Manuela Ghizzoni del Pd, «é convinta che sull'emendamento anti-parentopoli si troverà un'intesa collegiale, perché giovedì, alla sospensione dei lavori, il comitato dei 9 aveva già cominciato a lavorarci su». Ma sul ddl in generale «andiamo in aula con lo stesso spirito negativo».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati