Sciopero generale in Bangladesh, 1.000 arresti tra l’opposizione

DACCA. L'opposizione bengalese ha denunciato che negli ultimi due giorni la polizia ha arrestato almeno 1.000 fra i suoi dirigenti e militanti che si preparavano a partecipare allo sciopero generale indetto per domani. Lo riferiscono i media a Dacca. In particolare nel corso di una conferenza stampa il segretario generale del Partito nazionalista del Bangladesh (Bnp), Khandker Delwar Hossain, ha affermato che si tratta di "arresti indiscriminati" che hanno creato "una situazione da incubo". "L'azione del governo èsimile a quella del Partito nazista di Hitler"ma questo, ha aggiunto, non impedirà alla giornata di protesta di domani di "essere un successo". Lo sciopero, ha infine ricordato Hossain, è stato indetto per "l'incapacità del governo di far fronte alla crisi e all'aumento del costo della vita. con "migliaia di lavoratori che ricevono salari bassi in fabbriche gestite da padroni che, invece, fanno la bella vita".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati