Furti di mezzi agricoli, ecco i coinvolti

PALERMO. I carabinieri di Santo Stefano di Camastra (Me) hanno eseguito un'ordinanza di misura cautelare in carcere nei confronti di 4 persone, mentre ad una quinta sono stati imposti gli arresti domiciliari, e ad altre 2 è stato notificato l'obbligo di dimora. L'accusa per tutti è di associazione per delinquere finalizzata alla commissione di furti, ricettazione di automezzi pesanti e macchine movimento terra.
Le persone raggiunte dalle misure cautelari in carcere sono Antonino Cascino, 56 anni; Giacomo Barone, 46; Antonio Salvà Gagliolo, 30; Domenico Del Riccio, 47. Una donna, Gaetana Pace, 51, è ai domiciliari. Giacomo Angelo Di Lorenzo, cinquant'anni, ed Angelo Cirami, 29, avranno l'obbligo di dimora nei rispettivi comuni di residenza, Casteldaccia (Pa) e Bronte (Ct).
I furti sono stati commessi nelle province di Messina, Catania e Palermo, Trapani, Bologna, Reggio Emilia, Forlì, Cesena, Padova e Ravenna. Il provvedimento è stato emesso dal Gip del tribunale di Mistretta, su richiesta del procuratore della Repubblica Luigi Patronaggio, in seguito ad un'indagine condotta dai militari della compagnia di Santo Stefano di Camastra (Me), sull'omicidio di un imprenditore della zona avvenuto alcuni anni fa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati