Carovana della memoria a Portella della Ginestra

PALERMO. Si chiama 'Radici nel futuro' ed é l'appuntamento organizzato dall'Associazione Libera che ha segnato stamattina il giorno del passaggio in Sicilia della Carovana della memoria. A Portella della Ginestra manifestanti della rete antimafia fondata da Don Luigi Ciotti si sono incontrati al Sasso di Barbato insieme ad anziani reduci della strage del primo maggio 1947 e rappresentanti della rete dei familiari delle vittime di mafia, dell'Istituto Alcide Cervi, con il nipote di Placido Rizzotto e Vincenzo Agostino, padre del poliziotto ucciso nel 1989 insieme alla moglie.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati