Al via 1.800 cantieri, Lombardo: "Posto per 36 mila disoccupati"

Finanziati dalla Regione siciliana. Oggi il governatore ne ha discusso con i sindaci delle province di Enna, Siracusa, Ragusa, Messina, Catania e Caltanissetta

CATANIA. Il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo, affiancato dagli assessori per gli Enti locali, Caterina Chinnici, e Lavoro, Andrea Piraino, ha incontrato i sindaci delle province di Enna, Siracusa, Ragusa, Messina, Catania e Caltanissetta per discutere dell'avvio dei cantieri di lavoro.    
L'iniziativa permetterà di impiegare, in progetti di riqualificazione urbana dei comuni, oltre 36 mila disoccupati: sono 1.759 i cantieri finanziati con un'anticipazione dal bilancio regionale in attesa che sia sottoscritto l'accordo di programma quadro con il ministero dello Sviluppo economico e dello sblocco dei fondi del Fas 2007/2013. All'incontro hanno preso parte anche il segretario generale della presidenza della Regione, Giovanni Bologna, il dirigente generale del dipartimento regionale Acque e rifiuti e a interim del dipartimento Bilancio, Enzo Emanuele e il deputato regionale Lino Leanza.    
"I cantieri di lavoro consentiranno la realizzazione di opere utili a beneficio della collettività - ha affermato Lombardo - L'incontro con i sindaci è stato un proficuo momento di confronto all'insegna della condivisione e collaborazione".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati