Palermo, fuga sui tetti dopo furto: tre arresti

Per sottrarsi alla polizia, dopo aver rubato un registratore di cassa da un bar in piazza Rivoluzione, i ladri hanno tentato delle spericolate acrobazie sopra un edificio disabito. In manette Liborio Billeci e due minorenni

PALERMO. Per sottrarsi all'arresto, dopo avere rubato un registratore di cassa da un bar di Piazza Rivoluzione, hanno tentato una spericolata fuga sui tetti di un edificio disabitato ma sono stati raggiunti e bloccati da alcuni agenti di polizia. I protagonisti del rocambolesco inseguimento avvenuto la notte scorsa nel centro storico di Palermo sono Liborio Billeci, di 30 anni, e due minorenni di 16 e 17 anni, tutti arrestati con l'accusa di furto aggravato in concorso.    Sono stati alcuni metronotte in servizio, che avevano notato il trambusto davanti al bar, a dare l'allarme al 113. Quando sono arrivati gli agenti, i tre si sono dati alla fuga arrampicandosi sull'inferriata di un vecchio edificio abbandonato e raggiungendo il tetto al secondo piano. Anche i poliziotti però si sono inerpicati sul tetto, scovando i fuggitivi nascosti dietro una cisterna dell'acqua.  Billeci e i due minorenni sono stati arrestati e processati per direttissima; il registratore di cassa è stato restituito al titolare del bar, la cui saracinesca era stata scardinata dalla banda.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati