Amat, guerra di cifre sul car sharing

Dal rapporto trimestrale il ricavo si attesta sui 5 mila euro. Ma per il presidente Bellavista le cifre sono ben altre

PALERMO. L'Amat presenta la relazione trimestrale al Comune ed è subito giallo sul car sharing. Il servizio offerto dalla stessa azienda che permette di utilizzare una vettura condivisa tramite un abbonamento ha fatturato appena 5.342 euro.
«Uno spreco senza fine, una situazione catastrofica» denuncia il consigliere del Pd, Maurizio Pellegrino, che si occupa del controllo delle municipalizzate. Il presidente dell'Amat controbbatte affermando che le cose non stanno così, ma a causa dei pagamenti effettuati con carte di credito, le fatturazioni arrivano dopo, per questo: «abbiamo già predisposto una nota correttiva per il comune con i dati correttivi». Per i tre mesi in questione infatti il ricavo sarebbe di circa 45 mila euro.
I dettagli nel Giornale di Sicilia in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati