Sì al rinnovo del concorso per i presidi siciliani

Via libera al Senato, il ddl è legge. Il provvedimento riguarda 416 dirigenti scolastici, vincitori di una selezione nel 2004 i cui esiti erano stati annullati

ROMA. La commissione Istruzione del Senato ha approvato, in sede deliberante, il ddl per la salvaguardia  del sistema scolastico siciliano che consente il rinnovo del concorso per dirigenti scolastici. Il provvedimento riguarda 416 presidi di scuola in Sicilia, vincitori di un concorso del 2004 i cui esiti erano stati annullati. Il ddl, già approvato alla Camera, è legge.  
"Si chiude - osserva la senatrice del Pdl Simona Vicari - una  vicenda tormentata con al centro 416 presidi siciliani che rischiavano di vedersi annullata la procedura concorsuale dopo tre anni di servizio prestati negli istituti dell'isola". "E' stata vinta una battaglia - ha aggiunto la senatrice cheaveva presentato un suo ddl assorbito dalla commissione - che aveva messo in bilico oltre un terzo del gruppo dirigente della  scuola siciliana e che avrebbe compromesso il regolare  svolgimento dell'anno scolastico. "Non verranno disperse - ha  concluso Vicari - le professionalità acquisite”.
"Con questa legge abbiamo cercato di garantire – commenta il deputato del Pd Alessandra Siragusa -   la composizione del complesso quadro di regole costituzionali, diritti personali ed interessi pubblici in gioco in questa vicenda cercando di garantire il rispetto delle sentenze e della Costituzione e la funzionalità del sistema scolastico siciliano".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

I più cliccati